Libera Informazione – Il fatto quotidiano


Ciao a tutti,

sono qui per dirvi che mi sono abbonato a “Il fatto quotidiano” e non vedo l’ora di poterlo leggere e valutare la bontà del quotidiano!

In questo nuovo quotidiano libero, che non becca un quattrino di finanziamenti pubblici e statali ma è autofinanziato coi soldi degli abbonamenti, scrivono giornalisti dello spessore di Antonio Padellaro (rubrica twitter), Marco Travaglio (rubrica la mosca tzé tzé), Oliviero Beha (rubrica olivernet), Francesco Bonazzi  (rubrica eco-balle) e un tot di altri collaboratori.

Non dico che sarà il quotidiano definitivo e migliore del mondo (anche se lo spero vivamente), ma voglio poterlo valutare di persona ed è per questo che mi sono abbonato! Do il mio piccolo contributo alla nascita del quotidiano e vorrei invitare tutti quanti a fare lo stesso… per vostra informazione ci sono diversi tipi di abbonamento, semestrale, annuale, cartaceo o digitale, in modo da venire incontro a tutte le esigenze e portafogli!

Speriamo che sia un inizio di rivoluzione! Le cose devono cambiare e da qualche parte bisogna partire!

Condividi con gli altri:
  • Facebook
  • Twitthis
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • MySpace
  • Digg
  • LinkedIn
  • Reddit
  • Live
  • Sphinn
  • Mixx
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz

, , , ,

  1. #1 di admin - 23 settembre 2009 alle 09:44

    Io sono abbonato… e prima di esprimere il mio parere, aspetterò qualche settimana di lettura e informazione per poter esprimere la mia valutazione.

    Ad ora trovo l’iniziativa di aprire un giornale, senza finanziamenti statali e camminando con le proprie gambe, eccezionale!
    Spero che sia veramente l’inizio di una rivoluzione in questa Italia priva di libera informazione.

  2. #2 di DocGull - 23 settembre 2009 alle 08:35

    La contessina Borromeo? Cavolo che firma!

    Non vedo l’ora di leggere da una mano così importante tutto l’anteberlusconimo possibile, davvero imperdibile!

    Santoro e Di Pietro sono già abbonati?
    E’ importante per me sapere che due paladini della giustizia e della libertà come lor signori facciano parte della squadra di antibelrusconiani del fatto!

    Ah, che meraviglia l’antiberlusconimso, interessante soprattutto in economia, diritt sociali e politica estera, davvero un programma serio e concreto per il nostro Paese.

    Tanti saluti

  3. #3 di SALJAMES - 21 settembre 2009 alle 14:47

    Sapevate che ci scriverà pure la contessina Beatrice Borromeo? Scrive già sull’Antefatto!Perchè ormai a 24 anni compiuti, senza nessuna inchiesta o articolo di rilievo mai pubblicato si può essere affiancati a grandi giornalisti: basta essere figli di nobili, fidanzati con principi, essere la pupilla di Santoro e avere genitori influenti, aristocratici e progressisti. Anche i famosi cervelli (e penne) liberi scodinzolano davanti all’elite e all’aristocrazia purché siano nella riva gauche. Così non si va da nessuna parte!

(non verrà pubblicata)
  1. Ancora nessun trackback