IO ODIO…


Io Odio!
Odio!

Odio questo Stato… in tutti i sensi!
Odio questa politica, fatta di favori, mafia e corruzione
Odio questo sistema fiscale, macchiavellico, non-chiaro, inefficiente e che non rende quello che prende
Odio vedere cervelli italiani costretti ad andare all’estero per realizzarsi
Odio veder pregiudicati in politica
Odio vedere che la legge per i nemici si applica e per gli amici si interpreta
Odio le leggi ad personam
Odio non poter scegliere chi eleggere
Odio questa nostra finta libera informazione
Odio la P2 che c’è stata e il progetto che stanno tuttora realizzando
Odio Telecom, reale blocco al libero mercato di telefonia e internet
Odio sapere che i parlamentari hanno diritto alla pensione dopo due anni e mezzo e vogliono continuamente alzare l’età pensionabile agli altri
Odio i finanziamenti ai partiti e ai giornali di partito
Odio la RAI e la TV italiana, fatta di programmi spazzatura e reality atti ad anestetizzare il popolo
Odio la paura che si prova nel camminare per alcuni quartieri
Odio rendermi conto che se mi entra un ladro in casa e succede qualcosa (del tipo il mio cane lo aggredisce, si fa male scavalcando la ringhiera, etc.) mi può far causa e quello che rischia guai seri, SONO IO!
Odio gli altissimi prezzi degli immobili e i mutui trentennali o, peggio, quarantennali
Odio i prezzi degli affitti, che portano via oltre la metà (se non quasi tutto) di uno stipendio medio
Odio l’Università, solo perchè non c’è alcuna sicurezza di lavoro dopo di essa
Odio l’Università, continuamente riformata e appiattita di livello
Odio tutti questi lavori e lavoratori con Partita IVA “occasionale” o contratto a progetto, senza garanzie di un lavoro duraturo e, così, senza garanzie per accendere un mutuo ed iniziare a costruirsi una vita
Odio gli appalti statali, quasi tutti pilotati e volti a mangiar fondi pubblici
Odio gli sprechi della politica e gli stipendi dei politici tra i più alti e immeritati al mondo
Odio l’ignoranza, mascherata dietro belle parole, che aleggia in Parlamento
Odio le tasse che ci sono ancora, ma che non dovrebbero esistere più (un esempio, le accise..)
Odio tutta la burocrazia all’italiana, volta a perdere tempo e denaro
Odio questo vivere caotico, sempre di corsa e senza tempo da dedicare alla famiglia e alle passioni
Odio le leggi bavaglio e ammazza-blog, ulteriori paletti alla libera informazione
Odio il calcio italiano, strapagato, spacciato da italiani come migliore al mondo, ma marcio e malato a causa degli interessi che ne girano attorno
Odio gli inceneritori e il nucleare, spacciati per alternativi, ma dannosi per ambiente e persone

Amo l’Italia, paese splendido, dalle potenzialità illimitate, con gente magnifica, una storia bellissima, dei cibi buonissimi, una passione senza eguali, dei paesaggi impossibili da sognare, delle tradizioni fantastiche, etc… etc… etc…
… ma odio essere italiano!

Condividi con gli altri:
  • Facebook
  • Twitthis
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • MySpace
  • Digg
  • LinkedIn
  • Reddit
  • Live
  • Sphinn
  • Mixx
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yahoo! Buzz

, , , , ,

  1. #1 di daniele - 16 febbraio 2010 alle 19:37

    sei grande perfettamente d’accordo su tutto ma non possiamo farci niente sorry ,ti sei dimenticato\a di dire odio la tv contemporanea (vedi grande fratello nani e ballerine ect.)e i film italiani moderni tranne rarissime eccezioni in tv infatti bisognerebbe guardare solo film angloamericani e non i nostri cinepanettoni il livello culturale si misura anche da questo la gente preferisce massimo boldi e sabrina ferilli a robert de niro connery hanks ford pacino nicholson washington(vabbe come direbbe qualcuno e’ abbronzato)crowe hoffman hopkins jodie foster meryl streep michelle pfeiffer etc :NUOVA LEGGE MENO TASSE A CHI GUARDA FILM DEMENZIALI (ripensandoci non si puo’ nessuno pagherebbe piu’ niente collasso definitivo almeno sarebbe autoironico)

(non verrà pubblicata)
  1. Ancora nessun trackback